Sondaggio Gpg 18 settembre, dati nazionali

Pubblichiamo oggi l’ultimo sondaggio Gpg del 18 settembre. I discostamenti rispetto al rilevamento precedente sono modesti, si nota un lieve arretramente delle forze di maggioranza, escludendo FLI che guadagna un punto. Stabile l’UDC. Frenata del CSX, nel quale arretrano tutti, tranne PD e SEL che salgono quasi di mezzo punto. Affluenza stabile rispetto alla scorsa rilevazione ma in picchiata se paragonata a quella del 2006 e 2008.
La LN si conferma primo partito al Nord, tallonata dal PDL. Bene UDC e FLI nel CentRo-Sud.

INTENZIONI DI VOTO


– partito: percentuale (variazione) [nord – zone rosse – centrosud]

LA DESTRAFIAMMA TRIC.: 1,4% (-0,2%) [1,0% – 1,2% – 1,8%]
LEGA NORD: 12,8% (-0,1%) [26,2% – 10,7% – 0,7%]
POPOLO DELLA LIBERTA’: 28,6% (+0,1%) [25,3% – 23,6% – 34,1%]
ALTRI CDX (UDEUR, NPSI, ADC, UV, PSdA, Pens., etc): 0,9% (-0,3%) [0,2% – 0,0% – 2,0%]
FUTURO E LIBERTA’ PER L’ITALIA: 5,1% (+1,0%) [
3,6% – 4,5% – 7,0%]
MPA / IO SUD: 1,2% (-0,3%) [0,0% – 0,0% – 2,9%]
UNIONE DI CENTRO: 5,7% (+0,1%) [4,0% – 4,1% – 8,1%]
ALLEANZA PER L’ITALIA: 0,8% (-0,3%) [0,6% – 0,4% – 1,3%]
PARTITO DEMOCRATICO: 25,1% (+0,4%) [22,4% – 37,1% – 22,5%]
RADICALI: 0,6% (-0,3%) [0,9% – 0,5% – 0,4%]
ITALIA DEI VALORI: 6,5% (-0,1%) [5,8% – 6,1% – 7,3%]
SOCIALISTI: 0,6% (-0,1%) [0,2% – 0,7% – 0,9%]
VERDI: 0,5% (-0,2%) [0,6% – 0,5% – 0,4%]
SIN. ECO. LIB.: 4,4% (+0,4%) [2,7% – 3,9% – 6,3%]
FEDERAZIONE DELLE SINISTRE (RC, PDCI): 2,0% (INV) [1,5% – 2,8% – 2,0%]
MOV. 5 STELLE: 2,8% (+0,3%) [3,2% – 4,0% – 1,9%]
ALTRI: 0,9% (-0,2%) [1,8% – 0,0% – 0,4%]

affluenza: 76% (INV) [78% – 79% – 73%]

ARCHIVIO RECENTE



SCENARI

– partito o coalizione: percentuale  [camera – senato]

Scenario 1 – Come nel 2008

CDX (LD, LN, PDL, FLI, MPA): 48,4% (+0,2%) [346 – 171]
UDC: 6,3% (+0,1%) [36 – 9]
CSX (PD, Rad, IDV, Soc., Ver., SEL, FDS, Api): 41,3% (-0,3%) [244 – 132]
MOV. 5 STELLE: 3,1% (+0,3%) [0 – 0]
ALTRI: 0,9% (-0,2%) [4 – 3]


Il commento: Il CDX ha la maggioranza sia alla camera che al senato. A Palazzo Madama la maggioranza sarebbe appena più ristretta di quella ottenuta nel 2008. CSX sopra il 40% ma lontano oltre 6 punti dal CDX. UDC dignitoso ma non decisivo. Nel periodo il lieve avanzamento del CDX ed il lieve arretramento del CSX non cambia le cose rispetto al 5 settembre.

Scenario 2 – Grande Centro e Grillo solo

CDX (LD, LN, PDL): 43,7% (-0,6%) [345 – 148]
CENTRO (UDC, FEL, MPA, API): 12,9% (+0,6%) [69 – 27]
CSX (PD, Rad, IDV, Soc., Ver., SEL, FDS): 39,7% (-0,1%) [212 – 137]
MOV. 5 STELLE: 2,8% (+0,3%) [0 – 0]
ALTRI: 0,9% (-0,2%) [4 – 3]
 

Il commento: Il CDX vince bene alla Camera ma non ha la maggioranza al Senato. Determinante il Centro, specie l’UDC. CSX quasi certamente condannata all’opposizione vista la maggioranza granitica del CDX alla Camera. Nel periodo l’arretramento del CDX a favore del Centro non cambia le cose, una chiara maggioranza al senato è comunque lontana.

Scenario 2 bis – Grande Centro e Grillo col CSX

CDX (LD, LN, PDL): 43,7% (-0,6%) [345 – 146]
CENTRO (UDC, FEL, MPA, API): 13,4% (+0,6%) [68 – 27]
CSX (PD, Rad, IDV, Soc., Ver., SEL, FDS,M5S): 42,0% (+0,2%) [213 – 139]
ALTRI: 0,9% (-0,2%) [4 – 3]
 

Il commento: Il CDX vince con uno scarto ridotto alla Camera, chance per il CSX. Al Senato i due poli principali sono vicini, comunque lontanissimi dalla maggioranza assoluta. Nel periodo si avvicinano ancora un pò. A prescindere dall’esito della Camera, il Centro è comunque il vero vincitore e King Maker.


Scenario 3 – CLN con Vendola fuori

CDX (LD, LN, PDL): 45,0% (-0,6%) [345 – 139]
CLN (PD, IDV, UDC, FEL, MPA, API, Soc.): 42,7% (+0,7%) [221 – 145]
SX (SEL, M5S, Rad, IDV, Ver.): 11,4% (+0,1%) [60 – 28]
ALTRI: 0,9% (-0,2%) [4 – 3]

Il commento: Il CDX è favorito alla Camera, dove comunque il CSX ha delle chance. Al Senato i due schieramenti principali sono vicini tra loro e lontani dalla maggioranza assoluta. In caso di vittoria alla Camera del CDX il parlamento è sicuramente bloccato. Se vince il CSX poi si accorderà con la Sinistra. Nel periodo piccoli spostamenti a favore del CLN.

Scenario 3 bis – CLN con fuori Rad., M5S e FDS

CDX (LD, LN, PDL): 45,3% (-0,6%) [346 – 152]
CLN (PD, IDV, UDC, FEL, MPA, API, Soc., SEL, Ver.): 45,2% (+1,0%) [255 – 158]
RADICALI: 1,4% (-0,3%) [0 – 0]
FEDERAZIONE DELLA SINISTRA (RC, PDCI): 2,7% (-0,2%) [0 – 0]
MOV. 5 STELLE: 4,5% (+0,3%) [25 – 2]
ALTRI: 0,9% (-0,2%) [4 – 3]

Il commento: Coalizione appaiate. Se il CSX prevalesse alla camera sarebbe una riedizione del 2006 con un Senato nelle mani dei senatori a vita. Grillo potrebbe avere un peso.

Scenario 4 – Scenario replica del 1996

CDX (LD, PDL, UDC, FEL, MPA, API): 39,5 (+0,2%) [196 – 124]
LEGA NORD (con Tremonti alleato): 16,9% (-0,1%) [84 – 57]
CSX (PD, Rad, IDV, Soc., Ver., SEL, FDS): 39,6% (-0,1%) [346 – 131]
MOV. 5 STELLE: 3,1% (+0,3%) [0 – 0]
ALTRI: 0,9% (-0,2%) [4 – 3]

Il commento: Testa a testa alla Camera. Se il CSX vince lì, la situazione è bloccata (il CSX dovrebbe trattare con la LN). Se prevale il CDX, possibile accordo con la LN. CDX malissimo al Nord e benissimo al Sud. CSX malino ovunque, competitivo solo per le divisioni nel CDX. LN dirompente e decisiva. Nel periodo spostamenti molto piccoli a favore del CDX.

Scenario 5 – Scenario replica del 2006

CDX (LD, LN, PDL, UDC, FEL, MPA): 54,8% (+0,3%) [347 – 175]
CSX (PD, Rad, IDV, Soc., Ver., SEL, FDS, M5S, Api): 44,3% (INV) [279 – 137]
– ALTRI: 0,9% (-0,2%) [4 – 3]

Il commento: CDX sicuramente vincente anche al Senato. Oltre 10 punti di scarto tra le coalizioni. Nel periodo CDX in ulteriore allungo.

Tags: